Assogestioni
 

ELTIF, è il momento di curare i dettagli

Dal 9 dicembre 2015 gli ELTIF diventeranno realtà e potranno essere autorizzati e commercializzati, ma la macchina normativa non ha ancora completato il suo iter. Il prossimo passaggio riguarda le norme tecniche di regolamentazione dei fondi di investimento europei a lungo termine ed è firmato ESMA: l’autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati ha, infatti, pubblicato sul proprio sito istituzionale un documento di consultazione sul tema ELTIF.

“Il Regolamento sui fondi di investimento europei a lungo termine (ELTIF) attribuisce all’ESMA il compito di elaborare progetti di norme tecniche di regolamentazione da presentare alla Commissione per la loro formale adozione" spiega Roberta D'Apice, Direttore del Settore Legale di Assogestioni, che invita le associate a presentare eventuali osservazioni sulla consultazione entro il prossimo 2 ottobre, in modo da definire la risposta dell'Associazione che deve essere inviata all'ESMA entro il prossimo 14 ottobre.

Rimandando alla lettura del documento ESMA e alla circolare 96/15/C riservata alle associate Assogestioni per i dettagli più tecnici, qui si ricorda che, ai sensi del Regolamento ELTIF, l’ESMA è tenuta a presentare progetti di norme tecniche su: i criteri per stabilire i casi in cui l’uso di strumenti derivati serva unicamente allo scopo di copertura dei rischi inerenti ad altri investimenti dell’ELTIF; le circostanze in cui il ciclo di vita dell’ELTIF è ritenuto di lunghezza sufficiente a coprire il ciclo di vita di ciascuna delle singole attività dell’ELTIF; i criteri da utilizzare per la valutazione del mercato dei potenziali acquirenti e delle attività da liquidare; le definizioni comuni, i metodi di calcolo e i formati di presentazione dei costi nel prospetto nonché l’indicatore sintetico di costo; i tipi e le caratteristiche degli strumenti per le sottoscrizioni, i pagamenti, il riacquisto o il rimborso di quote o azioni e la comunicazione delle informazioni che l’ELTIF e il gestore dell’ELTIF sono tenuti a fornire.

Tutti i dettagli sulle novità previste nel Documento di consultazione dell'ESMA si rimanda all'area riserva del sito Assogestioni.

 

Mappa