Assogestioni
 

PIP

La riforma prevede la possibilità di aderire in forma individuale destinando il proprio TFR, oltre che ad un fondo pensione aperto, anche a un piano individuale di previdenza di tipo assicurativo (PIP).

Questi prodotti sono forme pensionistiche individuali, realizzate attraverso la sottoscrizione di contratti di assicurazione sulla vita con finalità previdenziale. Il rapporto con l’iscritto è disciplinato da quanto previsto nella polizza assicurativa e nel regolamento, redatto in base alle direttive della COVIP.

Una delle differenze più importanti tra i piani di previdenza individuali e le forme collettive (fondi aperti ad adesione collettiva o mista, e fondi chiusi) è che i primi NON consentono la possibilità di raccolta delle adesioni in forma collettiva.

I principali soggetti interessati ai piani individuali potrebbero quindi essere i lavoratori autonomi e i liberi professionisti, anche se la libertà di adesione è garantita anche ai lavoratori dipendenti e alle altre categorie di destinatari previste dalla norma.


 

Mappa