Assogestioni
 

La banca depositaria

La banca depositaria è l'istituto che vigila sull'operatività del fondo e garantisce la separatezza del patrimonio del fondo da quello della società di gestione.

In ottemperanza alla normativa comunitaria, che prevede la presenza di un soggetto depositario del patrimonio degli OICR, il D.Lgs. 124/1993 stabilisce che le risorse dei fondi pensione affidate in gestione siano depositate presso un istituto di credito distinto dal gestore, in maniera del tutto analoga a quanto già previsto per i fondi comuni di investimento.

Il Testo Unico della Finanza (D.Lgs 58/1998), all'art.38, stabilisce che la Banca depositaria:
- accerta la legittimità delle operazioni di emissione e rimborso delle quote del fondo, il calcolo del loro valore e la destinazione dei redditi del fondo;
- accerta che nelle operazioni relative al fondo la controprestazione sia ad essa rimessa nei termini d'uso;
- esegue le istruzioni della società di gestione del risparmio se non sono contrarie alla legge, al regolamento o alle prescrizioni degli organi di vigilanza.

I sindaci e gli amministratori sono tenuti a riferire alle autorità di vigilanza competenti sulle eventuali irregolarità riscontrate nella gestione dei fondi. Data la delicatezza della funzione svolta dalla banca depositaria, la Banca d'Italia, sentita la CONSOB, determina le condizioni per l'assunzione dell'incarico.

 

Mappa