Assogestioni
 

PER APPROFONDIRE

LA VALUTAZIONE DEGLI STRUMENTI FINANZIARI

Come abbiamo visto, le attività finanziarie hanno un valore nella misura in cui assicurano un flusso di pagamenti futuri. Per quanto riguarda il valore delle attività e degli strumenti finanziari, dobbiamo qui distinguere fra:
- il valore di mercato, cioè il prezzo che si determina nel mercato in cui è scambiata l'attività o lo strumento;
- il giusto valore o fair value, cioè una stima razionale e non distorta del valore di mercato potenziale, definito sulla base degli assunti teorici e dei modelli applicativi più adatti a descrivere il mercato in cui è scambiato.

È utile sapere che sulla relazione fra valore di mercato e fair value esistono due scuole di pensiero:
- secondo i sostenitori dell'ipotesi di mercato efficiente, in un mercato adeguatamente informato e organizzato, i due valori tendono all'eguaglianza, dal momento che gli investitori reagiscono immediatamente e adeguatamente a ogni informazione e sfruttano tutte le possibilità di arbitraggio;
- secondo i sostenitori della cosiddetta behavioral finance, i due valori generalmente differiscono, a causa di bias comportamentali che influenzano gli investitori.

La valutazione delle attività e degli strumenti finanziari è materia complessa e specialistica, che impone il ricorso a strumenti matematici sofisticati. In questa sezione presentiamo i principi di base e alcuni dei modelli più semplici ai quali fanno riferimento analisti e operatori finanziari in questa attività.

In questa sezione

La valutazione dei titoli azionari

Metodologie di determinazione del valore dei titoli azionari

Continua

La valutazione dei titoli obbligazionari

Metodologie di determinazione del valore dei titoli obbligazionari

Continua

La valutazione dei futures

Il principio dell'arbitraggio come base per la determinazione del valore dei titoli future

Continua

La valutazione delle opzioni

Il modello di Black-Sholes di determinazione del valore delle opzioni

Continua

 

Mappa