Assogestioni
 

Private equity

Il private equity è destinato a investitori in possesso di patrimoni ingenti ed è caratterizzato da un elevato rischio di liquidità

Private equity è un termine generale che si riferisce a qualsiasi tipo di investimento azionario in titoli che non sono liberamente scambiati in un mercato regolamentato. Questi investimenti sono comunque riservati a chi dispone di capitali ingenti e sono accessibili solo attraverso la sottoscrizione di fondi di private equity. Questi ultimi, generalmente organizzati come general partner, raccolgono gli impegni di investitori qualificati a conferire un determinato ammontare. Questi investitori sono limited partner del fondo.

Il fondo ha generalmente durata limitata (ma superiore ai dieci anni) ed esegue un numero limitato di investimenti in società non quotate, evitando che ciascuno di questi superi il 10 per cento del totale delle risorse del fondo.

I fondi di private equity, come detto, sono fondi chiusi: il sottoscrittore ha diritto di liquidare, parzialmente o totalmente, le proprie quote solo a scadenze predeterminate. Questo espone tale investimento a un elevato rischio di liquidità.
Oltre al rischio di liquidità, i fondi di private equity espongono l'investitore a una forte aleatorietà del rendimento, che dipende in larga misura dalla bontà delle scelte di investimento effettuate dal general partner e dalla sua capacità di influenzare correttamente la gestione delle società oggetto di investimento.

 

Mappa