Assogestioni
 

Obbligazioni strutturate

Le obbligazioni strutturate consentono di non esporsi al rischio di perdita, con la possibilità di partecipare all'eventuale andamento positivo del mercato

Le obbligazioni strutturate sono così chiamate perché nascono dalla combinazione di due elementi, dalla cui somma è determinato il loro valore:
- un titolo obbligazionario a reddito fisso, di durata variabile da pochi mesi a diversi anni, che può prevedere il pagamento di una cedola periodica o alla scadenza;
- un contratto che ne determina la cedola o il valore del capitale a scadenza, in funzione dell'andamento del prezzo di uno o più parametri finanziari (indici di borsa, titoli azionari, fondi comuni, tassi di cambio, materie prime, ecc.).

In generale questo tipo di strumento finanziario, particolarmente opaco e costoso, viene proposto agli sportelli bancari con la promessa di una copertura dal rischio di perdite in conto capitale e un possibile guadagno in caso di andamento positivo del parametro di riferimento.

Per approfondire il tema della valutazione delle attività finanziarie, clicca qui

 

Mappa