Assogestioni
 

Risparmio gestito: da inizio anno raccolti 40 mld in più rispetto al 2016

In 11 mesi il settore ha raccolto oltre 95 miliardi di euro, dato in crescita del 70% rispetto ai 55,6 miliardi di sottoscrizioni nette del 2016


22 dicembre 2017. L’industria italiana del risparmio gestito si appresta a chiudere anche il 2017 con un saldo di raccolta netta positivo. Mancano ancora i numeri relativi al mese di dicembre, ma secondo i dati rilevati dall’Ufficio Studi di Assogestioni relativi al mese di novembre, in 11 mesi il settore ha raccolto oltre 95 miliardi di euro – dato in crescita del 70% rispetto ai 55,6 miliardi raccolti nel corso del 2016.

A guidare i flussi sono stati principalmente i fondi aperti, che nel corso dell’anno hanno raccolto oltre 71 miliardi di euro grazie soprattutto ai 26,7 miliardi registrati dai prodotti obbligazionari, ai 19,9 miliardi dei prodotti flessibili e ai 16,7 miliardi dei bilanciati. Si apprestano a chiudere l’anno con numeri positivi anche le gestioni di portafoglio istituzionali, che tra gennaio e novembre hanno registrato flussi pari a circa 18,7 miliardi di euro.

La lettura del dato mensile mostra che l’industria ha archiviato il mese di novembre con sottoscrizioni nette pari a 7,8 miliardi, in aumento di un miliardo rispetto al mese precedente (+14,7%). Il risultato è ancora una volta da attribuire alla raccolta dei fondi aperti, pari a 6,8 miliardi nel mese (di cui 4,9 confluiti in fondi esteri). Seguono i mandati istituzionali con 898 milioni, i fondi chiusi con 82 milioni e i mandati retail con 27 milioni.

I flussi positivi dei fondi aperti hanno interessato tutte le macrocategorie, passando dai 67 milioni dei prodotti hedge ai 2,7 miliardi dei flessibili. In mezzo si segnalano gli 1,5 miliardi raccolti dai bilanciati e gli 1,1 miliardi degli obbligazionari. Raccolta positiva anche per i fondi monetari (1 miliardo) e per gli azionari (331 milioni).

Gli afflussi di novembre spingono il patrimonio complessivamente gestito dall’industria monitorata da Assogestioni a quota 2.086 miliardi di euro, un dato in crescita di circa 142 miliardi (+7,3%) rispetto ai 1.944 miliardi registrati a fine dicembre 2016.

Le masse gestite dall’industria sono quasi equamente suddivise tra gestioni collettive (1.058 miliardi) e gestioni di portafoglio (1.028 miliardi).

Tutti i dati relativi al mese di novembre sono disponibili nella sezione statistiche del sito.

 

Mappa